alex honnold tommy caldwell record sul nose

Tommy Caldwell e Alex Honnold sotto il muro delle 2 ore sul Nose: 1:58:07

Era solo questione di giorni. Dopo aver abbassato per ben due volte nell’ultima settimana il precedente record di velocità di 2.19.40 sul Nose, la via più iconica del Capitan in Yosemite, stamattina Tommy Caldwell ed Alex Honnold hanno sfondato la barriera delle due ore con lo strabiliante tempo di 1 ora, 58 minuti e 7 secondi.

 

Alex Honnold sul Nose. Photo Brett Lowell

Alex Honnold sul Nose. Photo Brett Lowell

I’m feeling mighty thankful for my friendship with this guy. Thanks for hauling the geriatric handicapped dad up the mountain this morning. 1:58.07. It was a heavy and thoughtful week here in Yosemite. I am so saddened by the deaths. RIP Jason Wells and Tim Klein. I can’t imagine the pain of the families. The only way to do this stuff reasonably safely is to climb with the worlds most prolific big wall climber and analyze everything carefully. Thanks Alex for keeping it safety first. This was a experience I will not soon forget. @patagonia_climb @team_edelrid @lasportivana 📸 Photo credit @austin_siadak @reelrock

Sono enormemente contento della mia amicizia con questo tipo. Grazie per aver carrucolato il nonno handicappato fino sulla cima della montagna stamattina. 1:58:07. E’ stata una settimana pesante e piena di riflessioni qui in Yosemite. Sono molto dispiaciuto per l’incidente capitato a Jason Wells e Tim Klein. Che possano riposare in pace. Non riesco ad immaginare il dolore delle famiglie. Il solo modo per riuscire a fare quello che facciamo in maniera ragionevolmente sicura è quello di arrampicare con il più prolifico scalatore di big wall del mondo ed analizzare ogni cosa a fondo. Grazie Alex per aver messo sempre la sicurezza al primo posto. E’ stata un’esperienza che non dimenticherò presto. Tommy Caldwell 

Un post condiviso da Tommy Caldwell (@tommycaldwell) in data:

Il nuovo record è arrivato al termine di un lungo processo di preparazione che i due fortissimi arrampicatori hanno intrapreso sul Nose negli ultimi due mesi. Circa 10 tentativi in parete per cercare di affinare la tecnica di salita ed ottimizzare le manovre ed i tempi di arrampicata. Negli ultimi due tentativi Alex e Tommy già avevano stabilito due tempi da record, rispetto alla precedente salita di Brad Gobright e Jim Reynolds: 2 ore 10 minuti e 15 secondi il 30 maggio e 2 ore 1 minuto e 50 secondi il 4 di giugno. Il tempo di oggi stabilisce un miglioramento totale di 21 minuti e 37 secondi rispetto al record precedente, il che è semplicemente pazzesco.

Leggi anche:
Nuovo Nose Record per Alex Honnold Tommy Caldwell: 2:10:15

I due sono partiti da terra alle 6 del mattino uscendo sulla vetta del Capitan poco prima delle 8. Hanno salito le 32 lunghezze del Nose con una velocità media costante di meno di 4 minuti per tiro (per l’esattezza: 3 minuti e 41 secondi per ogni lunghezza) e con una velocità di ascensione verticale media costante di 7,68 metri al minuto, ovvero di 460 metri l’ora).

Caldwell Honnold sul Nose. nuovo record

Caldwell – Honnold sul Nose. Shortfixing e laschi da paura. Photo Reelrock Instagram

Per altro la barriera delle due ore avrebbe potuto probabilmente essere abbattuta già nel tentativo del 4 giugno, ma una corda incastrata sull’ultima lunghezza aveva costretto Caldwell a calarsi di qualche metro per districarla, facendogli perdere minuti preziosi. Già in quell’occasione i due avevano dichiarato comunque di essere determinati a scendere sotto il record delle due ore. “A questo punto è diventata un po’ una fissa, come succede nella maratona” aveva dichiarato Honnold.

Da ricordare che la prima salita del Nose ha richiesto 45 giorni, spalmati nell’arco di 18 mesi, dal luglio 1957 al novembre 1958. La prima ripetizione del Nose è stata del 1960 in 7 giorni di arrampicata. Solo quindici anni dopo, nel 1975, Jim Bridwell, John Long e Billy Westbay riuscirono ad effettuare la prima salita in meno di 24 ore (17:45:00). Attualmente una cordata trascorre in media 3 o 4 giorni sulla parete, prima di riuscire completare la scalata dei quasi mille metri del Capitan.

alex honnold tommy caldwell nuovo record sul nose

Honnold alle prese con i dietri sommitali. Photo Jonh Evans, Instagram.

Caldwell ed Honnold, come di solito avviene durante i record di salita in velocità, hanno arrampicato di conserva (simul-climbing) e non in libera, azzerando le difficoltà ovunque fosse possibile. Nessuno dei due componenti della cordata fa sicura al compagno. La sicurezza è data dalle poche protezioni intermedie che il capocordata mette salendo o dal cosiddetto short-fixing, che consiste nell’annodare ad una sosta intermedia la corda che scende verso il compagno di cordata, per permettere al primo di proseguire per la lunghezza successiva senza dover necessariamente aspettare l’arrivo del secondo in sosta. Il secondo di cordata si muove quindi in autonomia e risale sulla corda fissa con le maniglie Jumar, togliendo le (poche) protezioni intermedie.

Leggi anche:
Honnold - Caldwell: nuovo record sul Nose: 2:01:50

La tecnica non è esente da potenziali rischi di caduta e morte, come avvenuto proprio in questi giorni ad un’altra cordata sull’adiacente via Salathè (vedi articolo con il racconto dei testimoni dell’incidente).

Ora che Honnold e Caldwell hanno finalmente abbattuto il record delle due ore, ci accodiamo alla richiesta della rivista Rock and Ice e speriamo che ne abbiano finalmente abbastanza del Nose e vadano a fare cose normali tipo centro commerciale o cinema. Scrivere questi articoli ogni giorno è diventato ormai veramente stancante :D…

I più curiosi e desiderosi di sapere cosa avviene quando una cordata a caccia di record vi sorpassa sul Nose, magari proprio poco prima che vi apprestiate a trovare un angolo tranquillo per andare al bagno possono guardare questo video, girato nel 2017 durante il record di Gobright e Reynolds:

 

43 anni di record sul Nose:

06/06/2018:Tommy Caldwell, Alex Honnold in 1:58:07
04/06/2018:Tommy Caldwell, Alex Honnold in 2:01:50
30/05/2018: Tommy Caldwell, Alex Honnold in 2:10:15
21/10/2017: Jim Reynolds, Brad Gobright in 2:19:44
17/06/2012: Hans Florine, Alex Honnold in 2:23:46
10/10/2017: Jim Reynolds, Brad Gobright in 2:34:30
06/11/2010: Dean Potter, Sean Leary in 2:36:45
12/10/2008: Hans Florine, Yuji Hirayama in 2:37:05
02/07/2008: Hans Florine, Yuji Hirayama in 2:43:33
08/10/2007: Alexander and Thomas Huber in 2:45:45
04/10/2007: Alexander and Thomas Huber in 2:48:30
29/09/2002: Hans Florine, Yuji Hirayama in 2:48:55
11/2001: Dean Potter, Timmy O’Neill in 3:24:20
10/2001: Hans Florine, Jim Herson in 3:57:27
10/2001: Dean Potter, Timmy O’Neill in 3:59:35
1992: Hans Florine, Peter Croft in 4:22:00
1991: Peter Croft, Dave Schultz in 4:48:00
1991: Hans Florine, Andres Puhvel in 6:01:00
1990: Peter Croft, Dave Schultz in 6:40:00
1990: Hans Florine, Steve Schneider in 8:06:00
1986: John Bachar, Peter Croft in 10:05:00
1984: Duncan Critchley, Romain Vogler in 9:30:00
1975: Jim Bridwell, John Long, Billy Westbay in 17:45:00

Leggi anche:
Incidente mortale su El Capitan. Il racconto dei testimoni
Caldwell – Honnold: nuovo record, salita del Nose in meno di 2 ore ultima modifica: 2018-06-06T21:53:12+00:00 da Redazione
1 Commento
  1. […] fixing è una tecnica di assicurazione relativamente comune in Yosemite e viene utilizzata per ridurre i considerevolmente i tempi di salita. Il primo di cordata parte, assicurato dal compagno, con una corda singola, […]

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Newsletter Livellozero
La nostra newsletter è gratuita. Breve. Interessante e colorata. Qualche volta persino divertente. Quelli che si iscrivono sono più di che quelli che si cancellano. Il che vorrà dire qualcosa.
Vai Tranquillo
Iscriviti alla Newsletter

Accedi con le tue credenziali

Hai dimenticato le tue credenziali?